La più grande Azienda Pubblica di Servizi alla Persona (ASP) di Roma, per rilevanza patrimoniale e attività di assistenza svolta.

Allegati

articoli correlati

Condividi questo articolo

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Linkdin
Condividi su Pinterest

PROCEDURA DI INGRESSO FAMILIARI (IN EMERGENZA COVID-19)

PROCEDURA DI INGRESSO FAMILIARI – (AZIONI FASE IV PIANO REGIONALE TERRITORIALE)

Nonostante  la tecnologia abbia aiutato nel periodo di lockdown ad accorciare le distanze emotive con telefonini e videochiamate, dal punto di vista gerontologico, il contatto de visu con gli affetti rappresenta un potente stimolo al miglioramento dei sintomi principalmente cognitivi e depressivi, e può avere un effetto positivo secondario sui mantenimento delle autonomie residue e sul tono dell’umore dell’anziano.

Si ritiene pertanto che sia umano e necessario consentire, previa l’adozione di adeguate misure di sicurezza per l’Ospite e per la comunità intera con le modalità descritte nella procedura per l’accesso dei visitatori in questa fase di miglioramento della curva epidemiologica da COVID, dimostrata dalla costante decrescita dei ricoveri, dei nuovi contagi e dei decessi.


  1. Si consentono le visite contingentate dei familiari degli ospiti (1 caregiver per ospite), per il numero massimo di 5 incontri  per turno di visita, dal lunedì al sabato. La durata dei suddetti incontri sara di 20 minuti; verranno effettuati  sotto i portici,  rispettando le norme di distanza e con l’obbligo di indossare la mascherina. Più in dettaglio dovrà essere garantita una distanza di 1,5m tra caregiver e ospite e di 2 metri tra ogni ‘nucleo di visita’.
  2. L’orario delle visite e compreso tassativamente tra le 10.00 e le 10.20 del mattino  e tra le 17.00 e le 17.20 del pomeriggio.
  3. La richiesta di visita deve essere effettuata telefonicamente all’Assistente Sociale Dr.ssa Fasciolo al numero 3279132388. Durante la prenotazione ai familiari verrà somministrato il questionario e verranno informati  sui corretti comportamenti  per la prevenzione della diffusione del virus Sars-CoV2, sull’importanza del rispetto delle misure igieniche di base e sull’utilizzo di mascherine e DPI per I’accesso alla struttura.
  4. Le prenotazioni dovranno essere comunicate al servizio di Vigilanza alla sbarra di ingresso del comprensorio istituzionale, che e tenuto a:
  • Verificare che il nominativo  del richiedente  I’ingresso in struttura  sia compreso negli appuntamenti  del giorno. E’ facoltà del servizio di vigilanza negare I’ingresso a familiari o congiunti non previsti negli appuntamenti.
  • Registrare il nome e cognome del richiedente l’accesso, che dovrà essere conservato in apposito contenitore  nel locale vigilanza per non oltre 14 giorni.
  • Verificare che il soggetto indossi la mascherina
  • Misurare la temperatura e Vietare l’ingresso a persone con sintomi da raffreddamento o  TC > 37.5°. In tali casi il richiedente dovrà essere invitato a tornare a casa e rivolgersi al proprio MMG.
  • Consegnare il cartellino identificativo numerato, che il titolare dovrà indossare durante il tempo di permanenza in Istituto e consegnarlo all’uscita
  • Avvisare telefonicamente il servizio portineria della Palazzina Toti dell’arrivo del familiare o congiunto.

Procedure adottate dall’Istituto, a seguito dell’emergenza da Coronavirus (COVID-19).

Allegati